Glossario enologico

 
Termine Definizione

Caldo

Un vino nel quale si apprezza la tipica sensazione pseudocalorica prodotta dall'alcool presente in discreta quantità.

Cappello

E' l'insieme degli elementi solidi dell'uva ( bucce e vinaccioli) sollevati dall'azione dell'anidride carbonica durante la fermentazione e che galleggiano sulla superficie del mosto,ora poiché la materia colorante risiede nel cappello, per aver un vino rosso bisogna che il mosto entri a contatto con il cappello e questo può avvenire o irrorando il cappello con il succo raccolto dal fondo tramite una pompa ( rimontaggio) o affogando periodicamente il cappello tramite lunghe pertiche di legno.

Capsula

E' il rivestimento che avvolge il collo della bottiglia e serve, oltre che a decorare la bottiglia, a garantire il consumatore dell'autenticità del vino contenuto e protegge il tappo da una farfalla che depone le uova nel sughero procurando non pochi fastidi.

Caramelloso

Odore o sapore che interessa vini secchi e dolci: il processo avviene sia a carico degli zuccheri che dei tannini nei vini rossi vecchi (ossidazione). E' sempre negativo.

Caratello

Botticella dalla capacità di 100 lt usata in toscana per la produzione del Vin Santo riposta nelle vinsanterie locate nei sottotetti per sfruttare le variazioni climatiche e i vapori provenienti dal basso positive sull'affinamento del vino.

Carato

Nome italiano per la barrique (vedi), riscoperto da Luigi Veronelli.

Caratteristico

Vino nel quale risulta molto evidente la provenienza da un determinato vitigno. Termine usato soprattutto per individuare i vini aromatici.

Casse

Indica un serie di alterazioni chimico fisiche di vario tipo del vino .

Catasto Vinicolo

Registrazione anagrafica di tutti i vigneti, censiti per dimensione in base alle mappe catastali e per proprietà.

Champagnotta

Bottiglia caratteristica dello spumante, particolarmente resistente alla pressione, derivata dal tipo tradizionale in uso in Champagne.

Champenoise

Il Methode Champenoise (anche se dal 1994 non si può più dire come sistema di produzione se non per lo Champagne, altrove viene detto Cremànt o Classico) viene usato in Champagne per la produzione dei vini spumanti (mousseux) a Denominazione di origine Controllata. Tale metodo consiste nel provocare una seconda fermentazione in bottiglia.

Charmat

E' un metodo industriale di produzione di vini spumanti che consiste nel provocare in autoclave la seconda fermentazione responsabile della presa di spuma del vino. L'imbottigliamento avviene quindi sotto pressione.

Chateau

Nella zona di Bordeaux questo termine indica per tradizione un cru di una certa importanza dotato di stabilimenti di produzione adeguati.

Chiarificazione

Tradizionale e antico ( già usato dai Romani ) metodo per rendere limpido il vino, consiste in pratica nell'aggiunta nel vino di agglomeranti che fanno precipitare le particelle in sospensione del vino.

Clairet o Chiaretto

Vino rosso leggero di colore non molto intenso.

Indietro Nessuna pagina precedente 1 2 Pagina Successiva Avanti
Trovate 30 rispondenze. Pagina 1 di 2 totali.