Riferimento alla legge 675/96:

Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali

ATTENZIONE:

Per quanto riguarda i Vostri dati già presenti nei Nostri Archivi, Vi informiamo che riteniamo scontato ed implicito il Vostro consenso alla pubblicazione ed archiviazione degli stessi a meno di un Vostro specifico diniego.

Se NON volete apparire nei Nostri elenchi e volete chiedere la cancellazione dei Vostri dati,


FORMULA DI CONSENSO Legge 675/96:
Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali

Con riferimento alla legge 675/96, ed in particolare agli articoli 10 e 11 (qui di seguito riportati), ci occorre il Vostro esplicito consenso all’utilizzo dei Vostri dati che verranno pubblicati in rete e di conseguenza archiviati nei Nostri server.

Art. 10.

Informazioni rese al momento della raccolta.

  1. L’interessato o la persona presso la quale sono raccolti i dati personali devono essere previamente informati per iscritto circa:
  1. le finalità e le modalità del trattamento cui sono destinati i dati;
  2. la natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati;
  3. le conseguenze di un eventuale rifiuto di rispondere;
  4. i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati e l’ambito di diffusione dei dati medesimi;
  5. i diritti di cui all’articolo 13;
  6. il nome, la denominazione o la ragione sociale e il domicilio, la residenza o la sede del titolare e, se designato, del responsabile.
  1. L’informativa di cui al comma 1 può non comprendere gli elementi già noti alla persona che fornisce i dati o la cui conoscenza può ostacolare l’espletamento di funzioni pubbliche ispettive o di controllo, svolte per il perseguimento delle finalità di cui agli articoli 4, comma 1, lettera e), e 14, comma 1, lettera d).
  2. Quando i dati personali non sono raccolti presso l’interessato, l’informativa di cui al comma 1 è data al medesimo interessato all’atto della registrazione dei dati o, qualora sia prevista la loro comunicazione, non oltre la prima comunicazione.
  3. La disposizione di cui al comma 3 non si applica quando l’informativa all’interessato comporta un impiego di mezzi che il Garante dichiari manifestamente sproporzionati rispetto al diritto tutelato, ovvero si rivela al giudizio del Garante, impossibile, ovvero nel caso in cui i dati sono trattati in base ad un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria. La medesima disposizione non si applica, altresì, quando i dati sono trattati ai fini dello svolgimento delle investigazioni di cui all’articolo 38 delle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale, approvate con decreto legislativo 28 luglio 1989, n. 271, e successive modificazioni, o, comunque, per far valere o difendere un diritto in sede giudiziaria, sempre che i dati siano trattati esclusivamente per tali finalità e per il periodo strettamente necessario al loro perseguimento.

Art. 11.

Consenso.

  1. Il trattamento dei dati personali da parte di privati o di enti pubblici economici è ammesso solo con il consenso espresso dell’interessato.
  2. Il consenso può riguardare l’intero trattamento ovvero una o più operazioni dello stesso.
  3. Il consenso è validamente prestato solo se è espresso liberamente, in forma specifica e documentata per iscritto, e se sono state rese all’interessato le informazioni di cui all’articolo 10